Miglioramento su misura per la Rigenerazione dei Brownfield in Europa

La riqualificazione dei brownfield è essenziale per una gestione sostenibile  all’interno degli stati membri. Attualmente, il successo dei processi di riqualificazione dei brownfield non è soddisfacente in termini di accettabilità finanziaria, di efficienza ecologica e di accettabilità sociale. Alti livelli di contaminazione, spesso eterogenea e complessa, sono associabili ad aree utilizzate nel passato per scopi militari, per attività di miniera, per siti industriali e commerciali. Considerate come problematiche, molte di queste aree sono diventate brownfield con la conseguenza di condizionare negativamente lo sviluppo delle aree circostanti.

Esistono molte tecnologie di bonifica innovative ed efficaci come pure metodi per supportare i processi decisionali, tuttavia solo raramente viene sfruttato il loro intero potenziale.

Spesso, la poca visibilità degli strumenti disponibili è una delle ragioni per cui i proprietari dei siti, i gestori, le autorità locali e gli altri portatori di interesse non riescono a riqualificare i brownfield utilizzando le migliori tecniche disponibili e i migliori sistemi di supporto alle decisioni.

Tuttavia, un grande numero di mega-siti può essere riqualificato in maniera sostenibile se vengono applicate delle tecniche di bonifica efficienti, se le diverse opzioni di riutilizzo sono valutate in maniera olistica e se i rischi rilevanti vengono quantificati correttamente. Il progetto di ricerca Europeo del Settimo Programma Quadro timbre – Tailored Improvement for Brownfield Regeneration in Europe – ha l’obbiettivo di supportare gli utilizzatori finali nel superare le barriere esistenti attraverso lo sviluppo e la fornitura di tecnologie, approcci e strumenti di gestione che permettano di pianificare il riuso e la bonifica dei mega-siti prendendo in considerazione i problemi specifici di ciascun sito e gli obiettivi di riqualificazione.

Timbre guiderà verso processi di riqualificazione su misura per i mega-siti fornendo informazioni aggiornate sullo stato dell’arte delle tecnologie e degli strumenti disponibili. Un vantaggio unico di questo strumento è rappresentato dalla valutazione di peculiarità culturali e amministrative e delle loro distintive caratteristiche regionali. Il progetto ha come obiettivo quello di accrescere la valutazione integrata delle opzioni di riqualificazione sviluppate per specifici casi di studio e di facilitare la gestione del portfolio dei siti contaminati attraverso la definizione delle giuste priorità. Inoltre, un altro obiettivo importante del progetto è quello di soddisfare le necessità degli utilizzatori attraverso corsi di approfondimento e eventi di divulgazione.